gravidanza, Salute

Manca poco…le curiosità degli ultimi giorni!

Salve a tutti!

Ho pensato che, visto che oramai inizio a vedere la linea del traguardo, sarebbe stato bello realizzare un post dedicato a delle domande simpatiche relative alla gravidanza, proprio ora che sto realizzando un altro post – che sarà online tra un po’…o qualche giorno, chi lo sa! – dedicato alle stramberie della gravidanza.

Quindi, stay tuned!

Ecco qui sotto una serie di domande simpatiche cui ho deciso di rispondere per tirare un po’ le somme di questa gravidanza.

A quanto sono? Ad oggi, 36 settimane + 0 giorni, quindi sono nella mia 37.ma settimana di gravidanza.

Peso preso? Ho preso all’incirca 15 kg. Tutti nella pancia e nel seno, poco poco in giro. E su di me si vedono tutti i 15 kg, visto che sono bassa.

Linea nigra o altri segni tipici della gravidanza? Linea nigra sì, evidente da circa un mese e mezzo o due, non prima. Smagliature non mi pare, ma il pancione mi impedisce di vedermi bene! 😉

Come va con il vestiario? E le scarpe? Ho spesso i piedi gonfi…ormai uso solo o le scarpe da running o gli stivali pelosetti, che si infilano comodamente. Un grazie anche al calzascarpe lungo Ikea, che mi permette di non chinarmi per infilare le scarpe. Per quanto riguarda i vestiti, i miei mi andrebbero quasi tutti bene, se non fosse per la pancia. Certo, mi sono un po’allargata, ma non tantissimo (una taglia + la panza). Ho ovviato con un paio di jeans premaman che uso solo per uscire, più un leggins pesante, di una taglia più grande, che tengo basso in vita. E un solo maglioncino premaman, perchè i miei mi vanno ancora bene (erano abbastanza lunghetti, ora coprono quasi tutto il pancione) e perchè sinceramente non ho freddo… Poi un paio di magliette premaman da mettere sotto ai gilet e sì, un cappottino da Kiabi (cifra davvero modica) perchè comunque uscire solo con un giubbottino leggero è troppo poco, anche per me che non ho molto freddo.

Come va il sonno? Così così. La notte riuscirei anche a dormire – sonnellini, intendiamoci, non sonno continuo – perché mi devo girare spesso, per via dei dolori alla schiena, o per le gambe che si addormentano, o per lo stimolo ad urinare…e così via. Ma al pomeriggio riesco a ritagliarmi un’oretta per fare un riposino, stesa sul divano e devo dire che quel piccolo momento di coccola è davvero importante per me.

E il lavoro? Non lavoro già da mesi, sono stata messa in interdizione per motivi di salute (sono un’insegnante e per fortuna ho avuto questa opportunità, perchè non so come sarei arrivata all’inizio dell’ottavo mese, e men che meno se avessi pensato di fare fino al nono!).

Momenti significativi fino ad oggi: tutta la gravidanza è stata costellata di piccole stelline gioiose, che mi hanno dato veramente molte emozioni. Per dirne solo alcuni:

  • il giorno in cui ho fatto il test e ho pianto come una fontana abbracciata al mio compagno;
  • la prima volta che è uscita dalla mia bocca la frase “sono incinta”, anche semplicemente detta ad un estraneo;
  • il giorno della prima ecografia, quando ho sentito il suo cuoricino battere come un treno in corsa;
  • il giorno in cui ho scoperto il sesso – saputo per certo – e abbiamo iniziato a chiamare per nome il nostro bambino;
  • il giorno in cui ho sentito i suoi colpetti per la prima volta e, a dir il vero, ogni volta che ancora lo sento…
  • il giorno in cui ho fatto l’ecografia morfologica e l’ho visto così bene, così bello…un colpo di fulmine in pieno petto!
  • i giorni in cui ho lavato e piegato la sua biancheria, preparato la carrozzina, sistemato la cameretta, insomma, fatto cose tangibili per lui;
  • ogni volta che qualcuno, per strada, mi guarda e mi dice: “che bella pancia!”, anche perchè è proprio vero!

Una cosa fastidiosa in gravidanza? A parte le cose strambe di cui parlerò nell’altro post di cui vi ho accennato sopra, direi che la cosa più fastidiosa che mi sia capitata in gravidanza sia stata la scoperta del diabete gestazionale. Voglio mettere in chiaro che è stato un bene l’averlo scoperto, perchè la conoscenza mi ha permesso di intervenire, per evitare danni peggiori al bambino, soprattutto. Rimane però il fatto che il diabete gestazionale sia comunque fastidioso, soprattutto per via dell’alimentazione controllata, per il costante monitoraggio delle glicemie e per la dipendenza dall’insulina… Non sembra ma, a parte le limitazioni alimentari tipiche della gravidanza legate alla toxoplasmosi o alla listeriosi, io devo aggiungere anche quelle legate al diabete, vale a dire il controllo dei carboidrati e il bando totale dei dolci e degli zuccheri semplici. E capite bene che a dicembre…non è facile! Panettoni, pandori, torroni, dolcetti ovunque!

Il bambino sarà… noi stiamo aspettando un bel maschietto, Alessandro, che dovrebbe pesare circa 3,5/3,7 kg quasi a termine. A causa del diabete, infatti, mi è stato detto che – nel caso in cui Ale non nascesse da solo – a 39 settimane sarebbe prevista l’induzione del parto… A conti fatti, tra tre settimane!

Movimenti fetali? Il mio torellino si muove, eccome. Ci sono momenti che sento movimenti in due parti di pancia distinte, non contigue. La pancia mi si deforma continuamente e mi sembra quasi di interagire con lui, come se rispondesse ai miei stimoli.

Voglie? A parte i dolci, che non è che mi mancano…però li mangerei proprio perché sono circa due mesi che non mangio quel che voglio…non saprei. Beh, in realtà mi sono fatta una lista di cose che potrò concedermi una volta terminata la gravidanza. Volete un esempio? Dal classico pane e salame nostrano, alla piadina rucola, crudo e brie, al tiramisù, alla cheesecake, al torrone, al pandoro…e così via. Che fame!

Quanto manca al parto presunto? Mancherebbe circa un mese (il 14 gennaio) ma mi è già stato detto che il mio bambino – se non dovesse voler uscire da solo – nascerà con induzione a 39 settimane, quindi indicativamente il 7 gennaio.

Segnali particolari? Avvisaglie? Le contrazioni di Braxton Hicks…chiaramente non sono contrazioni da travaglio, ma preparatorie. L’utero si esercita per il lavoro che presto sarà chiamato a fare. E, a volte, queste contrazioni – avverto la pancia indurirsi per qualche secondo, per intenderci – sono accompagnate anche da qualche doloretto ai legamenti in zona inguinale. Ma nessun altro segno, anche se ho il sentore che da qualche giorno il bambino si sia incanalato o lo stia facendo pian piano, perché lo sento singhiozzare più in basso del solito (è cefalico già da quasi due mesi).

Umore? Così così…mi sento irrequieta, poco paziente (meno del solito…e il ché è tutto dire), quasi insofferente perché mi accorgo che il tempo passa, ormai siamo agli sgoccioli e ho come l’impressione che le cose da fare siano ancora una marea… Ma sono anche curiosa, impaziente, perché ho davvero voglia di incontrare il mio principino!

Non vedo l’ora di… per l’appunto, conoscere Alessandro. Eh, beh…dopo quasi 9 mesi la voglia è tanta!

E voi, future mamme? Raccontatemi le vostre risposte!

Alla prossima.

Elisa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...